All creatures great and small by James Herriot

There are books that are much more than what they tell, because they are linked to an emotion that can be the memory of when or where you read them or who got you to know them.

This book is part of a series written by a British veterinary surgeon, under the name of James Herriot, which tells about his personal and professional life in Yorkshire, starting before the Second World War.

His books were among my father’s favorite. My father died more than 30 years ago, but every time I read them it feels like he’s still here with me, laughing about the episodes that, even though we had read them many times, we kept on telling each another. Too bad that time did not last long.

Some might judge them as easy, simple or assess the style as not so exciting, but I wonder if books can be really the object of literary criticism.

When a book is written with feeling, heart, passion, suffering, and not just in order to sell, it cannot be nothing but a writer’s masterpiece.

Then the reader make what he wants of it.

A book is what you make it to be.

A book may be the masterpiece of your life at a time and let you down in another moment.

A book can be boring the first time and encourage unexpected reflections if you re-read it.

A book creates a unique relationship with the reader.

Books are living emotions.

Sometimes I read a book in just one day, sometimes it takes months to read another one. I am sure that, with a little attention, it would be interesting and useful to understand why…

In schools there is always less reading and more working with computers, I do not know why.

Children are no longer interested in reading. After the period of colorful books full of figures there is no longer the transition to independent reading, when one begins to understand her/his own tastes, chooses the titles, and most of all starts travelling with her/his imagination.

Maybe I am old-fashioned, but for me this means closing the door to a world of emotions that could be with you throughout your life.

A book really keeps company.

 

https://it.wikipedia.org/wiki/James_Herriot

Creature grandi e piccole di James Herriot

Ci sono libri che sono molto più di ciò che raccontano, perché sono legati ad un’emozione che può essere il ricordo di quando o dove li hai letti oppure di chi te li ha fatti conoscere.

Questo libro fa parte di una serie scritta da un veterinario inglese, con lo pseudonimo di James Herriot, che racconta le sue vicende personali e professionali nello Yorkshire, partendo da un periodo addirittura antecedente la seconda guerra mondiale.

I suoi libri erano tra i preferiti di mio padre. Mio padre è morto più di 30 anni fa, ma ogni volta che li rileggo è come se lui fosse qui con me a ridere degli episodi che, non paghi di averli letti e riletti, ci raccontavamo ridendone insieme. Peccato che quel periodo sia durato poco.

Qualcuno potrebbe giudicarli sempliciotti, “piacioni” o valutarne lo stile in modo non entusiasta, ma io mi domando se i libri possano essere veramente oggetto di critica letteraria.

Quando un libro viene scritto con sentimento, cuore, passione, sofferenza, e non solo con l’obiettivo di vendere, non può essere nient’altro che un capolavoro dello scrittore.

Il lettore poi ne fa ciò che vuole.

Un libro è ciò che tu lo fai essere.
Un libro può essere il capolavoro della tua vita in un momento e deluderti in un altro. Un libro può annoiarti la prima volta e stimolarti delle riflessioni inaspettate se lo rileggi.
Un libro crea una relazione unica con chi lo legge.

I libri sono emozioni vive.

Ci sono libri che divoro e altri che impiego mesi a leggere. Sono convinta che, con un po’ di attenzione, capire il perché di questo mi sarebbe di grande aiuto…

Nelle scuole si legge sempre meno e si lavora sempre più con il computer, chissà perché.

I bambini non sono più interessati alla lettura. Finita l’epoca dei libri colorati e pieni di figure non c’è più il passaggio alla lettura autonoma, quella dove incominci a capire i tuoi gusti, a sceglierti i titoli, ma soprattutto a viaggiare con la fantasia.

Sarò all’antica, ma per me questo significa precludersi un mondo di emozioni che ti accompagna per tutta la vita.

Un libro fa veramente compagnia.

https://it.wikipedia.org/wiki/James_Herriot